Rassegna stampa domenicale (16-02-14)

"our research, which was recently published in the journal Personality and Social Psychology Bulletin, suggests that we often fail to recognize the power of social pressure when we are the ones doing the pressuring." Sul New York times.

Un'importante lezione di scrittura di Bendis.

Dall'autoritratto al selfie, un interessante saggio su Doppiozero.

A quanto pare, la parola "fuck" è stato scritta per la prima volta nel 1528.

Foto: manicomi serbi, Europa orientale, e la vita quotidiana in Africa fuori dai cliché.

La differenza fra i giornali italiani e Twitter.

Francesca Spinelli su Internazionale fa nuovamente il punto sulla detenzione amministrativa in Europa, partendo da alcune campagne recenti: "Tutti questi temi sono collegati, vanno esaminati in un’ottica globale e tendono verso un principio di cui sentiremo parlare sempre più spesso: la libertà di movimento."

"A world in which a healthy adult has the reasonable expectation of earning a decent living while working full-time at a market wage is absolutely a world in which the dignity of work is a useful social value to cultivate. In a world in which that is not a reasonable expectation, the dignity of work can be a harmful concept." L'Economist attorno al lavoro che manca (ma non solo).

Più dettagli sull'abolizione della Fini-Giovanardi: in particolare, non è ancora chiaro che fine faranno le persone in carcere per quella legge.

Dov'è illegale essere gay? Una mappa interattiva - con la possibilità di filtrare la severità della legislazione - a cura della BBC.

Fossi in voi rileggerei la lettera scritta dal padre di Federico Aldrovandi agli agenti che hanno ucciso suo figlio e sono rientrati in servizio. (Se vi interessa, c'è anche una petizione per evitare che il loro servizio duri).

Su Redattore sociale, un articolo dettagliato attorno alla vita del montapalchi.

Secondo Oliver Burkeman, rendere il web "bellissimo" e iperminimalista non è il caso: "there's an unbearable lightness to the slippery minimalism of Medium, and sometimes it gets in the way. Writing presented like that is wonderfully easy to consume, yet also wonderfully easy to forget."

L'ateismo è irrazionale? Una conversazione con Alvin Plantinga.

Come trasformare i passeggeri del treno in Hulk, Hellboy, Willy il coyote ecc.? Così.

(16/02/14)

 
Chi si accontenta muore

presentazione condominio r39

Venerdì 14 febbbraio alle 19 presso la Libreria les Mots presento il romanzo d'esordio del mio amico Fabio Deotto, Condominio R39 (Einaudi): un libro che ha una potenza di fuoco narrativa davvero impressionante - lo inizi e non lo molli più - e sfugge a tutte le gabbie di genere. (Oltre ad offrire spunti molto interessanti sull'evoluzionismo e la libertà - giuro).

Siateci, ché dopo si beve qualcosa tutti insieme.

(Il titolo del post lo capite se lo leggete. Sì, è un consiglio spassionato).

(11/02/14)

 
Memo: martedì 11 febbraio

Gogol & Company, Kafka

(04/02/14)

 
Rassegna stampa domenicale (02-02-14)

Un medico riflette sul suo cancro e sul tempo che gli resta.

Il campione del mondo di scacchi Magnus Carlsen dà matto in poche mosse a Bill Gates.

"Oggi Enrico Letta ha spiegato quali siano i compiti dello Stato per lo sviluppo della rete in Italia". Mantellini.

Matteo B. Bianchi su Linkiesta pone alcune cautele attorno al self-publishing, inteso più che altro come stato mentale: "a me pare che una grave conseguenza dell’immediata uscita in ebook per un principiante sia quella di sottrarsi al rapporto dialogico che la strada tradizionale comporta. Trasformarsi in editori di se stessi significa saltare una serie di passaggi, alcuni anche molto frustranti, questo è fuori dubbio. Ma è davvero salutare evitarli?"

Lo stato del diritto all'istruzione nel mondo: c'è ancora moltissimo da fare, visto che secondo il report dell'Unesco "ci sono ancora 57 milioni di bambini e bambine a cui non viene data un’istruzione, vale a dire uno su dieci".

L'analisi di Altreconomia sugli F35 e le critiche del Pentagono.

Come ci si comporta con gli studenti neonazisti nelle università? Sullo Spiegel.

L'intervista a Zerocalcare su minima&moralia merita di essere riletta.

Qualche proposta per risolvere il problema delle carceri sovraffollate, di Bill Keller - sintetizzato da quelli del Post.

Il livello delle acque si alza, e se continuiamo così nel 2100 a Milano potrebbe esserci il mare.

"Neoliberalism depoliticizes not just by offering a series of market-based solutions to political problems — private schools, gated communities, and even organic produce — but by making politics itself appear repulsive and stifling compared with the energy of the market. [..] The common, our social relations, are collectively produced but privately consumed. The task of a philosophy of relation, of a transindividual philosophy, is not just to assert the reality of relations but also to understand how those very relations individuate us. Gilbert’s idea of a mode of relation, and his book in general, is an important contribution to such a project." Notevole recensione di Common Ground: Democracy and Collectivity in an Age of Individualism su The New Inquiry.

Riscoprendo i quartetti di Béla Bartók.

Supereroi messi male.

Il rapporto fra le parole "technology" e "progress" nei libri in lingua inglese dal 1800 a oggi.

Jack Kerouac mentre gioca a football nel 1938.

(02/02/14)

 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>