Il paradosso della coscienza di questi tempi

Come ti muovi, hai l'impressione di colpire qualcuno. Ogni tuo gesto affonda o nel compromesso - e dunque, in qualche modo, nella valorizzazione di un sistema sbagliato - oppure cade nel vuoto. Cerchi di imparare e fare del tuo meglio, ma ti è richiesto molto spesso il peggio - e l'impressione è che questo trend aumenti di giorno in giorno. Uno strato virale ha sepolto non solo le cose in cui credevi (figuriamoci), ma anche i gesti più semplici. Comprare la verdura. Andare a lavoro. Parlare con la gente. Come ti muovi, come ti muovi hai l'impressione di sbagliare, che ci sia un errore di fondo incastrato in ogni singolo spostamento del tuo essere. Del resto, rimanere immobili è impossibile.

Che fare?

(09/05/08)

Come ti muovi, hai l'impressione di colpire qualcuno. Ogni tuo gesto affonda o nel compromesso - e dunque, in qualche modo, nella valorizzazione di un sistema sbagliato - oppure cade nel vuoto. Cerchi di imparare e fare del tuo meglio, ma ti è richiesto molto spesso il peggio - e l'impressione è che questo trend aumenti di giorno in giorno. Uno strato virale ha sepolto non solo le cose in cui credevi (figuriamoci), ma anche i gesti più semplici. Comprare la verdura. Andare a lavoro. Parlare con la gente. Come ti muovi, come ti muovi hai l'impressione di sbagliare, che ci sia un errore di fondo incastrato in ogni singolo spostamento del tuo essere. Del resto, rimanere immobili è impossibile.

Che fare?

(09/05/08)





Cookie

Questo sito utilizza cookie di navigazione. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito usa alcuni cookie anonimizzati indispensabili per una buona navigazione, ma nessun tipo di tracciamento per fini pubblicitari; continuando a navigare do per scontato che per te sia okay.

2019  Giorgio Fontana   globbers template joomla